Francesco Russo

Francesco Russo, Caserta classe ‘95.
Si forma a Roma come danzatore  presso l’A.I.D. (MAC/Teatro Libero) e successivamente lavora con la Compagnia Nazionale del Balletto.
A Napoli  collabora con le compagnie:  Interno 5, Movimento Danza e Körper,  prendendo  parte  a diverse produzioni e progetti tra cui: “Extract from nowhere” di Dimitris Papaioannou per il Ravello Festival e “In Dialogue with Bob” di Olivier Dubois, per il museo Madre di Napoli.
Lavora con Eddie Peake nella performance “To Corpse”, con il regista Rosario Sparno in “Nerone e le sue imperatrici” e con Nicolas Grimaldi Capitello in “TRES” e “Lost in this (un)stable life”.
Prende parte al progetto “Coincidenze Extraurbane”, per rivendicare gli spazi inutilizzati della città di Bologna.
Entra a far parte del collettivo italo/francese “Poetic Punkers” di Natalia Vallebona
come interprete  di “Ou les fleurs fanent”, come assistente alla coreografia di “MISS XX” e di un progetto su commissione della Codarts a Rotterdam.
In qualità di coreografo porta in scena  “Cleaner”, selezionato per il bando MU.D.